VR-CPR, un ambiente in Realtà Virtuale per l'addestramento alla Rianimazione Cardiopolmonare

VR CPR è una esperienza in Realtà Virtuale, progettata per offrire un ambiente di addestramento immersivo per laici e professionisti sanitari. Questa esperienza permette di allenarsi a eseguire le procedure BLS e BLSD in tre diversi scenari: ospedaliero, extra-ospedaliero e pediatrico.

vrcpr.jpg

HTC VIVE: TECNOLOGIA ROOM-SCALE E TRACKING

Il nostro software è compatibile con il sistema per la realtà virtuale HTC Vive, che offre l’innovativa tecnologia di tracking room scale. Questo device permette agli utenti di muoversi liberamente nell’area designata, riflettendo i loro spostamenti reali nell’ambiente VR. Grazie a due tracking station a infrarossi, il sistema VR monitora il movimento dell’utente in tutte le direzione, e lo riporta nel mondo virtuale in real-time. Ciò permette al giocatore di eseguire attività, come camminare attraverso una stanza e raccogliere un DAE, usando movimenti naturali.

Per rendere realistica la fase di rianimazione cardiopolmonare della procedura BLSD abbiamo deciso di non utilizzare non solo controller HTC Vive, ma anche i più recenti tracker. Utilizzando un wearable dedicato per ogni braccio dell’utente, siamo in grado di replicare i suoi movimenti lasciandogli la possibilità di posizionare le mani correttamente durante il massaggio cardiaco.

FOTOGRAMMETRIA E MOTION CAPTURE

Un altro aspetto essenziale di questa simulazione virtuale è il fotorealismo degli ambienti 3D in cui l’utente vive le sue esperienze. I modelli umani e degli ambienti sono stati acquisiti per mezzo del processo di fotogrammetria. Migliaia di fotografie sono state scattate e processate per mezzo di programmi dedicati, per ricreare l’equivalente virtuale di persone e luoghi reali, con risultati più rapidi e affidabili dei metodi tradizionali.

In aggiunta alle vittime di arresto cardiaco, ogni scena include la presenza di personaggi virtuali che supportano e interagiscono con l’utente nel corso della sua esperienza. Le loro animazioni sono state registrate in motion capture, e poi modificate e rifinite per adattarle ai modelli virtuali mantenendone il realismo in termini di movimenti e comportamento.